Meringa all’Italiana

Meringa all’Italiana

Preparazione base della pasticceria italiana, gustosa, a volte croccante altre morbida e bruciacchiata, la meringa conquista sempre tutti!

Si narra che fu inventata nel 1720 dal pasticciere Gasparini, per conquistare il cuore della principessa Maria, promessa sposa di Luigi XV.

Gasparini era di origini italiane ma viveva in una città svizzera chiamata Meiringen, da qui il nome: Meringa.

Questa preparazione può anche essere un elemento base per altre ricette, come i semifreddi e le creme.

Di recente ho preparato un semifreddo al mango con base di meringa.

Adesso vi lascio alla ricetta:

Ingredienti:

  • 200 g di zucchero semolato (per lo sciroppo)
  • 40 g di acqua
  • 125 g di albume
  • 50 g di zucchero semolato (per montare l’albume)

Procedimento:

Prendete gli albumi e metteteli nell’impastatrice con i 50 g di zucchero e fateli montare con la frusta a bassa velocità.

In un pentolino sul fuoco mettete l’acqua e i 200 g di zucchero e portate tutto a 121°c, verificate la temperatura con un termometro da cucina. Se non lo avete potete trovarne uno molto valido della Decora, qui.

Una volta portato lo sciroppo a 121°c, versatelo nell’impastatrice insieme agli albumi e aumentate la velocità, fate montare la meringa, finchè non diventa bianchissima, voluminosa e spumosa.

La meringa è pronta se quando si alza la frusta dell’impastatrice, questa fa “il filo”, come da immagine iniziale (ci vorranno 6/7 minuti almeno).

Il composto adesso è pronto per essere usato insieme ad altri ingredienti per fare delle creme come per esempio la crema al burro o la chibouste, oppure potete utilizzarla per fare delle semplici decorazioni che potranno poi essere passate al cannello da pasticceria per creare quell’effetto meringa “bruciacchiata” molto chic!

La meringa, si conserva anche per 10-15 giorni senza alterarsi, avvolta nella pellicola trasparente, posta in congelatore. Quando vi servirà, sarà già pronta all’uso, perchè grazie alla grande quantità di zucchero che è un anticongelante, in freezer non si indurirà mai.

Se invece volete fare asciugare la meringa in forno, ponete l’impasto in una sacca da pasticciere con la bocchetta che preferite, e su una teglia rivestita con carta forno o con un tappetino di silicone, fate le forme che più vi piacciono.  Ponete poi in forno leggermente aperto per far fuoriuscire il vapore, per un’ora a 130°c e fate attenzione! Le meringhe dovranno solamente asciugarsi e non andare troppo avanti con la cottura.

un abbraccio

pasticceRoby

 



Rispondi