Baci di Dama

Baci di Dama

Ecco un’altra ricetta interessante, che fa anch’essa parte della biscotteria classica italiana: i Baci di Dama.

Biscotti adatti ai più golosi, perchè fatti di frolla alle nocciole arricchita con una ganache al cioccolato.

I Baci di Dama nascono a Tortona in provincia di Alessandria, intorno all’Ottocento. Venivano fatti usando la farina di nocciole Piemontesi, facilmente reperibile e di basso costo. Successivamente il cavalier Stefano Vercesi nel 1810, modificò la ricetta, mettendo la farina di mandorle in sostituzione di quella alle nocciole, brevettando la ricetta come “Baci Dorati”, in altre zone d’Italia aggiungono alla frolla il miele e il cacao, o utilizzano le noci, oppure il cocco.

Una leggenda narra invece che i Baci di Dama risalgono al 1852 e furono inventati da un cuoco della casa reale dei Savoia, sotto richiesta del Re Vittorio Emanuele II, che aveva il desiderio di provare un dolce dal gusto nuovo. Il cuoco diede vita questo dolce pensando alla donna che amava, così presero forma i Baci.

Adesso vi lascio alla ricetta, che vi farà avere circa 30/40 baci di dama:

Ingredienti:

Per la frolla:

  • 125 g di burro morbido
  • 100 g di zucchero
  • 20 g di tuorlo
  • 125 g di farina debole
  • 125 g di farina di nocciole
  • Vaniglia
  • 3 g di sale

Per la ganache:

  • 200 g di cioccolato fondente
  • 70 g di panna fresca
  • 20 g di pasta nocciola
  • 15 g di burro morbido

Procedimento:

Per la frolla:

Usare il metodo classico d’impasto, quindi ponete in planetaria (o eseguite a mano) burro, zucchero e vaniglia, successivamente il tuorlo, infine la farina.

Fate riposare la frolla in frigo per almeno un’ora.

Una volta riposata, va stesa e tagliata a quadratini delle stesse dimensioni, per poter avere tutti i baci uguali.

Formate le palline con ogni quadratino e appoggiatele su una teglia foderata con carta forno.

Per farli venire della classica forma a mezza sfera, quindi identici tra di loro, potete porre le palline su uno stampo di silicone composto da tante piccole sfere, come questo della Silikomart.

Altrimenti procedete sulla teglia, verranno molto bene ugualmente!

Infornate i baci a 170°c per 20 minuti circa.

Lasciate raffreddare e intanto preparate la ganache.

Per la ganache:

Riscaldate la panna portandola quasi a bollore, e versatela sul cioccolato finemente tritato, lasciate che il calore agisca e poi aggiungete la pasta di nocciole* ed il burro morbido. Create un emulsione con un frullatore ad immersione, per togliere ogni possibile traccia di grumi.

*N.b.: la pasta di nocciole è un preparato, lo si può trovare facilmente su Amazon, oppure potete farla voi, presto la ricetta sarà disponibile sul blog!

Ora mettete la ganache in una piccola sacca da pasticciere e iniziate a farcire i baci per una metà sola, appoggiando l’altra metà sopra, utilizzando la crema come “collante”.

Ecco i vostri baci pronti, fate attenzione perchè creano dipendenza!

Alla prossima ricetta, un abbraccio!

pasticceRoby



Rispondi