Pasta Frolla

Pasta Frolla

Questo è l’impasto più antico in pasticceria, già nell’anno 1000 era conosciuto a Venezia, quando si cominciò ad utilizzare lo zucchero, importato dall’Egitto e dalla Siria.

La prima ricetta scritta risale al 1400, ed è del cuoco francese Guillame Tirel detto “Taillevent”, che parlò di questo impasto nel suo libro di ricette “Le Viandier”.

Successivamente nel 1600 fu ripresa dal cuoco italiano Bartolomeo Scappi nella sua “Opera”,  un trattato di cucina diviso in sei libri, in cui al quinto capitolo si dilunga parlando di vari tipi di pasta frolla.

Su questo impasto base di pasticceria, ci sarebbero molte cose da dire, dai bilanciamenti degli ingredienti ai metodi d’impasto, ma mi dilungherò sull’argomento nella sezione -pasticceria base- che troverete nella home.

Ora datevi da fare!

Ingredienti:

  • 250 g di farina
  • 100 g di zucchero a velo
  • 125 g di burro
  • 50 g di tuorlo
  • 2/3 g di sale
  • scorza di limone o bacca di vaniglia per aromatizzare

Procedimento:

N.b.: Io uso molto l’impastatrice, per comodità. Questa ricetta può essere replicata anche senza, su un piano da lavoro.

Mettete nell’impastatrice il burro freddo e lo zucchero, lasciate girare con lo strumento foglia per qualche minuto. Unite al composto il tuorlo d’uovo e lasciate girare la planetaria a velocità media, finchè il burro e lo zucchero non avranno incorporato l’uovo. Aggiungete gli aromi e la farina e fate girare ancora la planetaria per qualche minuto, finchè l’impasto non si compatta. Ponete tutto su un piano e raggruppate l’impasto, cercate di appiattirlo, copritelo con della pellicola per alimenti e mettetelo in frigorifero finchè non indurisce (ci vorrà almeno un’ora).

Trascorso il tempo necessario per far compattare bene l’impasto, per facilitarvi la stesura, mettetelo di nuovo nell’impastatrice e fategli fare qualche giro, in modo da ammorbidirlo, potrete farlo anche a mano sul piano di lavoro leggermente infarinato, battendo con il matterello la pasta frolla per riscaldarla.

Mi raccomando prima di mettere la vostra creazione in forno, ricordatevi di bucherellarla, magari con una forchetta, poi potrete procedere con la cottura a 170°c per circa 20 minuti.

Adesso potrete creare biscotti, tartellette, crostate, date spazio alla vostra fantasia!

Io uso molto questa ricetta per fare dei fondi per le bavaresi, o delle crostate con marmellata o crema pasticcera e frutta.

Vi lascio con alcune foto, alla prossima ricetta!

Bavarese con frolla di base

 

Frolla da fondo per bavarese al pistacchio

 

 

Crostata frolla con frutta

 

Frolla per crostata con crema pasticcera e frutta

 

 

 

 

pasticceRoby



Rispondi